in

Ridurre i consumi energetici in stand-by, dalla Commissione Ue via libera alle nuove norme

La maggior parte degli apparecchi elettrici continua a consumare elettricità anche quando è spenta o in modalità “stand-by”.

Per questo, ormai dal 2008, l’Ue dispone di norme – che coprono circa 800 milioni di prodotti venduti ogni anno – che stabiliscono requisiti minimi di efficienza. A oltre un decennio dall’ultimo aggiornamento, oggi la Commissione Ue ha adottato i nuovi criteri dopo un ampio confronto con Parlamento e Consiglio europei.

Grazie alle norme rivedute, le informazioni sul consumo energetico dei dispositivi in modalità “stand-by”, “spento” e “stand-by in rete”, nonché sulla quantità di tempo necessaria ai prodotti per raggiungere automaticamente una di queste modalità, saranno più facilmente accessibili ai consumatori.

Inoltre, si amplia il perimetro dei prodotti ricadenti all’interno della normativa: ad esempio, includendo i prodotti provvisti di un alimentatore esterno a bassa tensione, come piccole apparecchiature di rete (tra i quali router per il Wi-Fi e modem) o altoparlanti senza fili.

Secondo le stime della Commissione, riducendo «la quantità di energia elettrica consumata dai prodotti in modalità “risparmio energetico”, entro il 2030 si produrrà un risparmio energetico annuale di 4 TWh, corrispondente a un risparmio annuale di CO2 pari a 1,36 milioni di tonnellate di CO2 equivalente. Ciò apporterà anche benefici ai consumatori, riducendo i costi delle bollette e permettendo così un risparmio totale stimato di 530 milioni di euro all’anno entro il 2030».

L’articolo Ridurre i consumi energetici in stand-by, dalla Commissione Ue via libera alle nuove norme sembra essere il primo su Greenreport: economia ecologica e sviluppo sostenibile.

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di GREENYTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Per richieste di collaborazione e di carattere promozionale Contattaci via email. Un saluto dal team di Greenytop!

What do you think?

Written by redazione

Le terre private bloccano gli sforzi del Brasile di salvaguardare la foresta amazzonica

Nuove miniere? I Comuni montani sono «in fibrillazione» per le materie prime critiche